facebook

Rec – capacity building nell’ambito dei diritti dei minori

Rec – capacity building nell’ambito dei diritti dei minori

26 Marzo 2018 Bandi e opportunità di finanziamento 0
Rec – capacity building

DESCRIZIONE

Il programma Rights, Equality and Citizenship finanzia progetti e organizzazioni negli ambiti della protezione dei diritti umani e della prevenzione della discriminazione e della violenza in tutte le sue forme. Il bando vuole supportare progetti che favoriscano lo sviluppo di competenze dei professionisti che lavorano con i bambini o a favore dei bambini in situazioni disagiate o di bisogno (inclusi i migranti) all’interno di sistemi alternativi di protezione e cura, garantendo il supporto che i minori solitamente ricevano dal nucleo famigliare e evitando il rischio di esclusione sociale all’uscita dai sistemi di cura.

PROGRAMMA

Rights Equality and Citizenship

TITOLO BANDO E RIFERIMENTO

“Capacity building nell’area dei diritti dei minori – messa in atto di meccanismi nazionali e regionali per supportare i minori che escono o lasciano i sistemi di assistenza alternativi” – REC-RCHI-PROF-AG2018

ENTE GESTORE

Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia

OBIETTIVI

Con questo bando la Commissione Europea vuole sostenere attività di capacity building rivolte a professionisti dell’ambito dei diritti e della protezione dei minori: i progetti devono creare meccanismi integrati nazionali o regionali per supportare i minori che escono o lasciano i sistemi alternativi di cura e prevedere il loro coinvolgimento nelle varie fasi progettuali.

ATTIVITÀ

I progetti, nazionali o transnazionali, devono assicurare benefici tangibili e dimostrabili per la vita dei beneficiari: più che alla ricerca, alla mappatura dell’esistente o allo scambio di buone pratiche, viene data priorità all’applicazione pratica di sistemi e metodologie innovative che tengano in considerazione le peculiarità delle realtà in cui vengono attuate.

Le attività finanziabili possono essere:

– Apprendimento reciproco, cooperazione,
– Definizione e implementazione di protocolli, metodi di lavoro trasferibili in altre regioni o Paesi,
– Formazione per professionisti.

I progetti devono tenere in considerazione l’aquis comunitario e le policy riguardanti i diritti dei minori (prendere visione della bibliografia nella pagina del bando) ed essere in linea con le Linee guida dell’ONU sui sistemi di cura alternativi dei minori.

BUDGET COMPLESSIVO DEL BANDO

Per questa call è stato stanziato un budget di 4 milioni di Euro.

BUDGET DI PROGETTO E COFINANZIAMENTO

La sovvenzione richiesta non può essere inferiore ai 75.000,00 Euro. Il cofinanziamento comunitario non può essere superiore all’80% dei costi ammissibili del progetto.

DURATA PROGETTO

Massimo 24 mesi

SCADENZA

31 maggio 2018, ore 17.00

A CHI È RIVOLTA

Possono presentare proposte progettuali e/o essere partner nei progetti: enti pubblici, organizzazioni private e organizzazioni internazionali. Enti profit possono partecipare solo in qualità di partner. I progetti possono essere presentati sia da partenariati nazionali che internazionali formati da almeno 2 organizzazioni. I progetti devono coinvolgere o avere il supporto di almeno un’autorità pubblica per Paese partecipante.

PAESI PARTECIPANTI

Paesi membri dell’Unione Europea e Islanda

ESEMPI PROGETTI FINANZIATI/RICERCA PARTNER

La Commissione Europea invita i partecipanti a prendere visione dei progetti precedentemente approvati ai seguenti link: http://ec.europa.eu/justice/fundamentalrights/files/rights_child/compilation_previously_funded_projects_rights_of_the_child_and_violence_against_children.pdf;

Inoltre a questo link potete verificare le organizzazioni interessate a partecipare al bando e/o in cerca di partner.

ULTERIORI INFO

Pagina della call: oltre alle informazioni sul bando a questa pagina trovate un’approfondita bibliografia sulla tematica dei diritti dei minori
Workprogramme 2017
Linee guida per i partecipanti
Modello di application form
Sito del programma REC

Fonte ConfiniOnline